Fuori dei centri abitati, la sosta e la fermata sono vietate in corrispondenza e in prossimità delle aree di intersezione.

La pericolosità di un sorpasso è determinata dal rischio di collisione, in fase di avvicinamento, con il veicolo che si sta per sorpassare.

Se un infortunato della strada ha un’abbondante emorragia esterna è opportuno, se possibile, mettere il ferito in posizione seduta o sdraiata, in attesa che arrivino i soccorsi.

La patente di categoria B abilita anche alla guida di veicoli che si possono condurre con le patenti A2 e A.

La sosta e la fermata sono sempre vietate sugli attraversamenti pedonali?

Fuori dei centri abitati, di notte, quando mancano o sono insufficienti le luci posteriori di posizione o di emergenza, è obbligatorio presegnalare il veicolo, fermo sulla carreggiata, con il segnale triangolare mobile di pericolo.

I catadiottri vanno accesi insieme alle luci di posizione.

La spia che indica il mancato agganciamento delle cinture può essere disabilitata dal conducente con apposito comando posto sul cruscotto.

Le corsie possono essere vietate a taluni tipi di veicoli.

Il casco subisce un processo di invecchiamento dovuto a luce e calore.

La distanza minima di sicurezza se si viaggia a 150 km/h deve essere di circa 25 metri.

Durante le operazioni di sostituzione di una ruota bucata tramite il martinetto (cric), bisogna evitare assolutamente di mettersi sotto il veicolo.

Il conducente coinvolto in un incidente stradale per la denunzia all’assicurazione può avvalersi degli appositi moduli prestampati forniti dalla propria assicurazione.

È obbligatorio ridurre la velocità e all'occorrenza fermarsi quando i pedoni, che sono sul percorso, danno segni d'incertezza.

La distanza minima di sicurezza se si viaggia a 130 km/h deve essere di circa 130 metri.

Prima di iniziare la manovra di sorpasso, occorre azionare l’indicatore di direzione?

Durante la marcia sulle autostrade e strade extraurbane principali è obbligatorio l’uso dei proiettori anabbaglianti anche di giorno.

Il limite massimo di velocità sulle strade extraurbane principali è ordinariamente di 110 km/h per le autovetture.

L'inquinamento dell'aria prodotto dai veicoli a motore può diminuire se si alleggerisce il peso del veicolo.

I massimali della polizza di assicurazione R.C.A. (responsabilità civile auto) sono gli importi massimi che l’impresa assicuratrice si impegna a pagare, in caso di incidente.

Guidando un veicolo che emette troppi gas di scarico inquinanti si può essere puniti con una sanzione amministrativa e il ritiro della carta di circolazione.