Pneumatici

Ne avete solo due!

Due carte di credito: ecco a quanto equivale la superficie di contatto della moto con il terreno. Inutile quindi dire che la questione dei pneumatici è fondamentale.
Sui lati del pneumatico vi sono numerose diciture, alcune delle quali obbligatorie. Lo stesso dicasi per il marchio, la denominazione commerciale, il senso di rotazione, le dimensioni e la conformità a determinate norme (la lettera E indica i pneumatici omologati in Europa, DOT - Department de Transport - indica l'omologazione negli USA e Canada).

I pneumatici per moto devono inoltre riportare la dicitura M/C (per motocicli), l'indicazione TT (tube type) o TL (tubeless), che specificano la presenza o meno della camera d'aria.
I pneumatici non omologati sono riservati alle competizioni (soltanto per alcune categorie).
Gli slick (vedere lessico) non sono stati concepiti per la guida su strada: hanno una pressione minore e riescono ad esprimere tutto il loro potenziale unicamente a caldo (a seguito di un uso intensivo difficilmente riproducibile su strada), non sono utilizzabili in caso di pioggia e hanno una struttura più morbida, idonea ai pesi ridotti delle moto da gara.
Gli slick (vedere lessico) non sono stati concepiti per la guida su strada: hanno una pressione minore e riescono ad esprimere tutto il loro potenziale unicamente a caldo (a seguito di un uso intensivo difficilmente riproducibile su strada), non sono utilizzabili in caso di pioggia e hanno una struttura più morbida, idonea ai pesi ridotti delle moto da gara.
Come la maggior parte delle parti e accessori moto, anche i pneumatici hanno fatto passi da giganti negli ultimi anni. La gamma di prodotti non è mai stata così completa (complessa...), con pneumatici specifici per ogni moto e addirittura per ogni tipo di utilizzo previsto.

Di conseguenza, sia per le moto sportive, sia per gli scooter, è possibile trovare tipi di gomme diverse, a seconda della durata e della tenuta. Questa grande varietà si riscontra anche nelle gamme destinate alle moto fuoristrada, con una serie di pneumatici adatti non solo a ogni esigenza, ma anche ai diversi tipi di terreno (fango, sabbia, ciottoli…) con cui vi confrontate. Non vi resta quindi che individuare il pneumatico più adatto alla vostra moto e all'uso previsto.
Come la maggior parte delle parti e accessori moto, anche i pneumatici hanno fatto passi da giganti negli ultimi anni. La gamma di prodotti non è mai stata così completa (complessa...), con pneumatici specifici per ogni moto e addirittura per ogni tipo di utilizzo previsto.

Di conseguenza, sia per le moto sportive, sia per gli scooter, è possibile trovare tipi di gomme diverse, a seconda della durata e della tenuta. Questa grande varietà si riscontra anche nelle gamme destinate alle moto fuoristrada, con una serie di pneumatici adatti non solo a ogni esigenza, ma anche ai diversi tipi di terreno (fango, sabbia, ciottoli…) con cui vi confrontate. Non vi resta quindi che individuare il pneumatico più adatto alla vostra moto e all'uso previsto.
Accelerazione, sterzata, frenata: i pneumatici devono essere efficienti in tutte queste situazioni ed assicurare alla moto il giusto compromesso tra agilità e stabilità.

I pneumatici sviluppano il proprio potenziale solo ad una certa temperatura di utilizzo. E' necessario percorrere qualche chilometro (un po' di più, in inverno) prima che i pneumatici riescano ad esprimere tutto il loro potenziale.
Inoltre, devono essere gonfiati correttamente: se sono gonfiati eccessivamente o non sufficientemente, non garantiscono lo stesso aumento della temperatura, l'usura è molto più rapida (di circa il 40%) ed il consumo di benzina aumenta.

Si consiglia di verificare la pressione dei pneumatici almeno ogni due settimane, in quanto nulla può garantire una tenuta perfetta. La pressione deve essere controllata a freddo.